lunedì 15 giugno 2015

ESTASIARCI XVII edizione | Giornata Mondiale del rifugiato | 19 Giugno | Viterbo











Arci e Arci Solidarietà Viterbo presentano

Venerdì 19 giugno, ore 21:00
Piazza Unità d’Italia, Viterbo
 

SANDRO JOYEUX
Sandro Joyeux: voce, chitarra
Mauro Romano: basso
Inoussa Dembelè: Percussioni
Antonio Ragosta: chitarra
Francesco del Prete: batteria
“Avete mai avuto la sensazione di essere trasportati in luogo lontano del pianeta solo grazie alla musica e ai suoni tipici di terre dove il ritmo è catalizzatore di emozioni e strumento di coesione nei rapporti?” Il concerto di Sandro Joyeux è un’iniezione di pura energia e allegria. È un viaggio mistico, trasportati dalla sua voce calda e intensa, attraverso i ritmi del deserto e le strade polverose del West Africa, tra le banlieues parigine e il reggae dei ghetti giamaicani. Un’ora e mezza di spettacolo per un repertorio che spazia dai brani originali alle rivisitazioni di classici e tradizionali africani. Canta in francese, inglese, arabo e in diversi dialetti africani. È interprete ironico e scanzonato, avvolgente e coinvolgente, alla maniera dei Griot ammalia il pubblico attraverso i suoi suggestivi racconti di viaggio o le storie e leggende legate alle canzoni, lo prende per mano e lo coinvolge fino a farlo cantare a squarciagola in lingue esotiche e sconosciute. Che sia solo o con la band, il risultato è sempre lo stesso, non puoi fare a meno di muoverti.

A seguire Djset Mirkopratik from I Camillas
LA POP MUSIQUE. TUTTA !
techno a scacchi, musica italiana balera, disco psichedelia, rock a caso, suoni mondiali molto, afro gigante e pezzi di funky profumati.

Ingresso libero e gratuito

Nessun commento:

Posta un commento