mercoledì 4 dicembre 2013

Librimmaginari, Funes o della memoria







Funes o della memoria", la nuova collettiva di LibrImmaginari, inaugura il 7 Dicembre 2013 a Viterbo alle 17,30, al Padiglione d'Arte Chiarini Carletti ,con il sostegno della Biblioteca Consorziale di Viterbo, nostra partner nel Progetto e il patrocinio di AIAP e Associazione Illustratori . Foto Daniele Muzzi e Sabine Meyer, grafica Daniele Capo, allestimento a cura di Pasquale Altieri, segreteria organizzativa Elena Corradini. 
"La mostra collettiva promossa quest’anno da Librimmaginari interroga la natura del libro come oggetto, feticcio, coacervo di memoria e immaginazione. Dopo aver indagato la narrazione quotidiana attraverso i diari, l’indagine sul libro è un tentativo di rappresentare una moltitudine di racconti visivi che attraversano le pagine del libro, tornando a raccontare, in maniera tautologica, ciò che sul libro è già scritto." 
Sono oggetti narrativi, luoghi sensibili da attraversare che rivivono una seconda vita nell’intervento dell’artista.Il libro manomesso, reinterpretato, corrotto nella propria leggibilità assume una dimensione nuova, da narrazione diventa territorio ibrido, in cui parola e immagine costruita possono convivere." ( dal testo critico di Marco Trulli ).

Artisti: AkaB, Pasquale Altieri, Patrizio Anastasi, Paolo Angelosanto, Lidia Bachis, Paolo Bazzani, Andrea Bennati, Julia Binfield, Zaelia Bishop, Marcella Brancaforte, Valeria Brancaforte, Emanuela Bussolati, Daniele Capo, Massimo De Giovanni, Costanza Favero, Marcello Mantegazza, Isabella Mara, Anna Nina Masini , Maddalena Mauri, Beppe Mora, Giulia Orecchia, Francesco Calcagnini, Eleonora Cumer, Mauricio Garrido, Eva Gerd, Kranti , Hitnes, Maria Lai, Patrizia La Porta, Andrea Lueth, Daniela Moretto, Anna Nina Masina, Carlotta Parisi, Fernanda Pessolano, Alfonso Prota e Nicoletta Vicenzi, Rita Ravaioli, Giulia Sagramola, Alessandra Scandella, Laura Scarpa, Simona Tonna, Violetta Valery, Studio Vagante, Francesca Zoboli, Andrea Venanzi. 

Il titolo della mostra cita il racconto Funes o della memoria di Borges tratto da Ficciones del 1944. Funes è un giovane dalla memoria prodigiosa, ricorda tutto ciò che gliè accaduto nella vita in maniera minuziosa, vivida, e lo racconta per immagini dense, focalizzate sui dettagli.


La mostra dei Diari e i Laboratori anche alla Prima edizione del Festival di Narni.
Vedere Oltre dedicato alla relazione tra i libri ed i ragazzi : Vedere Oltre un Festival ricco, nato dal desiderio di Gisella Persio, Catherine Girault e Silvia Dionisi di creare un evento intorno al lavoro straordinariamente ricco degli editori che spiccano per le loro scelte innovatrici nel campo della ricerca visiva e grafica.
La mostra dei Diari e i Laboratori è stata ospitata a Palazzo Eroli dal 7 al 9 giugno 2013,
e per tutta la durata del Festival, ha continuato a riscuotere un grande successo tra pubblico, gli Editori e gli addetti ai lavori.



A cura di Marcella Brancaforte e Marco Trulli
Mostra-Laboratorio per bambini e adulti
Venerdì 7 giugno, ore 16 / 20
Sabato 8 giugno, ore10 / 22
Domenica 9 giugno, ore 10 / 19
Palazzo Eroli

Ieri sera a Viterbo vernissage di "Sogno lucido" Gabriele Di Benedetto, in arte Aka B. Fumettista, illustratore, artista, l'ospite di Librimmaginari , in arrivo dal Comicon di Napoli e fresco di Premio Micheluzzi con la sua "Era de maggio" (migliore storia breve in "Il Canzoniere Illustrato", autoproduzione di Daniele Sepe) , ha inaugurato la mostra con un live painting su una parete del Biancovolta. (Photo Sabine Meyer per Librimmaginari).

Librimmaginari è sempre fucina creativa. In questi giorni, in contemporanea alla mostra, l'artista sta tenendo un workshop di 4 giorni che si concluderà domani sera con una mostra dei lavori dei partecipanti a La mia Parte Intollerante, in Via di Valle Piatta. 

Librimmaginari è un progetto di Arci Viterbo a cura di Marcella Brancaforte e Marco Trulli,
Patrocinato da Aiap Nazionale, Aiap Delegazione Lazio e Associazione Illustratori Milano in collaborazione con la Biblioteca Consorziale di Viterbo.
Si rigraziano per questa parte di Festival :
Sabine Meyer, Sonia Giambrone, Daniele Capo, Francesco De Marchis,Elisa Maurizi, Emanuele Rallo, Greta Fasoli, Resist.





Akab a LibrImmaginari: Workshop / Mostra / Live painting /


UN RICORDO ILLUSTRATO

"Scovare un ricordo e imparare a strutturarlo in forma di racconto per immagini. Dalla scelta del ricordo alla prima stesura in forma di soggetto fino alla realizzazione delle tavole. Non serve saper disegnare perchè tutti sono in grado di raccontare una storia. Ognuno al proprio livello. " 


Sab 27 dalle 16 elle 20 Dom 28 dalle 10 alle 14
Lun 29 dalle 16 alle 20 workshop
Mar 30 dalle 16 alle 20 workshop con aperitivo conclusivo
e mostra lavori degli allievi workshop presso "La mia parte intollerante"


Per partecipare:
Costi: € 110 + tessera Arci
Per iscriversi, basta mandare una mail a
culturavt@arci.it
e telefonare a 0761.333958 - 393.9097166


Librimmaginari fornisce i materiali base,carta e pennarelli, ma i partecipanti possono portare anche i loro. PERSONALE di AKAB

DOMENICA 28 APRILE dalle 17.00
inaugurazione mostra Sogno lucido. Onironautica
con live painting sulla parete centrale del Biancovolta


Librimmaginari è un progetto Arci, con il Patrocinio di Aiap Nazionale, Aiap Lazio, Associazione Illustratori in collaborazione con Biblioteca Consorziale di Viterbo 

DIARIMMAGINARI a LIBRI COME 2013 in collaborazione con Biblioteche di Roma 2013


    Domenica 17 marzo alla 11.00 Officina 1 Auditorium Parco della Musica.
    Mostra / Laboratorio a Libri Come a cura di Marcella Brancaforte, Fernanda Pessolano e Marco       Trulli / in collaborazione con le Biblioteche di Roma.


    Diarimmaginari è una mostra volutamente "trasversale", un racconto visivo collettivo che spazia         dall'arte visiva al fumetto, con un ampio contributo di illustrazione. La trasversalità della mostra           restituisce un panorama creativo diversificato fino all'impossibile. Ma il focus è proprio il "tic" del       disegno quotidiano, della suggestione, del racconto intimo trascritto, impresso o disegnato sul         diario per giorni e giorni. Il racconto visivo quindi, raccoglie oggetti, storie minime o eventi                 particolari che finiscono sulle pagine maltrattate, rilegate a mano, stampate o bruciate. Il diario         diventa feticcio se non addirittura scultura, aprendone le pagine si scoprono manie, passioni o         storie lontane che legano persone diverse e vocazioni differenti. Un gruppo di artisti messo               insieme per la curiosità dei curatori di scandagliare il rapporto tra l'artista e la pagina bianca,             l'attualità della pagina di carta nell'era digitale.
    Il diario è ancora il luogo nascosto dell'immaginazione, nonostante la smaterializzazione                     informatica, la carta nasconde ancora il suo segreto." ( Marco Trulli ).

    Diari dell'edizione 2012 sono di: Akab, Pasquale Altieri, Andrea Araceli, Marilena Benini, Zaelia       Bishop, Marcella Brancaforte,Valeria Brancaforte, Francesco Calcagnini , Salvatore Calì, Daniele     Capo, Eleonora Cumer, Beatrice Davies & Sebastian Quiroga . Giuliano Kanjano, Kranti ,                 Massimo De Giovanni, Debora di Leo, Tothi Folisi & Cosimo Piediscalzi. Luigi Francini, Mariella     Gentile, Sonia Giambrone, Patrizia La Porta , Carmen Lo Maglio, Stefano Libertini , Ria Lussi.         Chiara Luzi , Isabella Mara, Serena Marangon, Anna Nina Masina, Fernanda Pessolano, Alfonso     Prota, Alessandra Psacharopulo , Rita Ravaioli , Laura Scarpa, Simona Tonna, Violetta Valery,         Lara Zarbo.

    LibrImmaginari è anche fucina creativa. A marzo un workshop sul segno a cura di Marcella                 Brancaforte. Gli incontri sono rivolti a tutti quelli che vogliono imparare a disegnare, a                           sperimentare e ad approfondire un lavoro sul segno, con un approccio al disegno leggero e               creativo.
    Si lavorerà nello spazio bianco di Via della Piagge 23.

    Un appuntamento settimanale, un piccolo esercizio quotidiano per imparare a giocare con il             proprio segno, sperimentando tecniche diverse.

    Materiali da portare:
    1 quaderno formato A4 a fogli bianchi
     altri fogli A4 di diverse grammature e superfici, a piacere
     3 matite: HB 2B 5B
     1 matita acquarellabile nera
     1 pennino e inchiostro di china
     1 pennellessa di 3 cm e 1 pennello a goccia n. 6
      forbici
     1 pastello a olio bianco e 1 grigio
     1 vecchio spazzolino
     1 spugnetta con i buchi
     2 barattoli di vetro vuoti con tappo a vite.

      Iscrizioni: 393 9211339
      Mail: culturavt@arci.it


















Nessun commento:

Posta un commento