lunedì 14 gennaio 2013

Nicola Zingaretti al Biancovolta

Ieri sera, venerdì 11 gennaio, Nicola Zingaretti, candidato presidente alle prossime elezioni regionali del Lazio, ha incontrato gli operatori culturali, gli artisti, le associazioni al Biancovolta, spazio Arci di Viterbo.

L’incontro, incentrato sulle politiche culturali, ha visto la presenza di moltissimi operatori provenienti da tutta la provincia. Zingaretti ha ascoltato le esigenze e le necessità del territorio.



E’ auspicabile che questo tipo di incontri rivolti a chi si occupa concretamente di cultura vengano sviluppati da tutti coloro che intendono candidarsi alla guida di enti pubblici quali Regioni o amministrazioni comunali.

Hanno preso la parola: Gian Maria Cervo, direttore Artistico di Quartieri dell’Arte; Manuela Cannone e Emanuela Moroni per il Comitato Spazi Aperti alla Cultura; Marcella Brancaforte del Festival Paesaggi di Suoni e del progetto Librimmaginari, Silvana Barbarini della Compagnia di danza Vera Stasi di Tuscania, Manuel Anselmi, sociologo, Alessio Vitali di MArteLive, Mauro Morucci del Tuscia Film Fest, Daniele Mattei dell’Associazione Tana Libera Tutti di Montalto di Castro. Ha introdotto Marco Trulli, presidente del Comitato Arci di Viterbo.



Questi alcuni dei temi messi sul tavolo dagli operatori culturali: la poca chiarezza rispetto all’accessibilità delle risorse, la mancata partecipazione attiva dei cittadini ai processi decisionali, la mancanza (o piuttosto la gestione clientelare) di spazi pubblici per attività sociali e culturali, la mancanza di pianificazione delle attività culturali, l’incertezza dei tempi di eventuali finanziamenti.

Di Zingaretti ha colpito l’attenzione e la profondità dimostrata nel trattare il tema cultura, non più considerato come mera voce di spesa bensì come elemento decisivo e imprescindibile per una diversa crescita dei territori e delle comunità, oltre alla serietà del candidato che non ha voluto nascondere le difficoltà che comunque permarranno in regione data la drammatica situazione di cassa in cui versa l’ente.

Comunicato Stampa
Arci Viterbo

Nessun commento:

Posta un commento