martedì 19 giugno 2012

L'ACCOGLIENZA DEI RIFUGIATI NELLO SPRAR AL DI LÀ DELL'EMERGENZA


Il 20 giugno come ogni anno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato. Un'occasione per riflettere sulle difficili scelte che a volte si è costretti a fare nel corso della propria vita ricercando protezione e sicurezza.

Anche a Viterbo Arci Solidarietà, che da anni coordina in diversi comuni della Tuscia il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, in collaborazione con la Prefettura di Viterbo e Arci Viterbo, organizza alle 10:30 in Prefettura un momento di incontro e di confronto per riflettere davvero sull'enorme importanza che una rete di protezione efficiente riveste a tutti i livelli, nazionale e locale.

Il convegno “L'Accoglienza dei Rifugiati nello SPRAR al di là dell'emergenza”, che inaugura la XIV edizione di Estasiarci, sarà quindi il momento per fare il punto sulla situazione al di là delle emergenze e delle contingenze, per parlare del sistema di protezione con puntualità e precisione, al di là dei facili luoghi comuni.

Introduce:

Dott.ssa Antonella Scolamiero · Prefetto di Viterbo

Intervengono:

Alessandra Capo · ARCI Solidarietà Viterbo
Maria Silvia Olivieri · Servizio Centrale SPRAR
Giulio Marini · Sindaco di Viterbo
Marco Taschini · Sindaco di Celleno
Temina Sarkisyan · ex beneficiaria SPRAR
Elvis Koloko · Numero Verde Asilo ARCI Nazionale

Conclude:

Luca Pacini · Responsabile Area Welfare, Scuola e Immigrazione ANCI

Sarà inoltre proiettato il video “Maledette frontiere” – racconti dal progetto SPRAR del Comune di Celleno


Alle 21:30 inoltre, presso lo spazio Biancovolta di Via delle Piagge 23, Arci Solidarietà presenta con la collaborazione dell'AUCS nell'ambito della campagna “Mai più respinti” il film “Mare Chiuso”, di Andrea Segre e Stefano Liberti.

Ingresso con tessera ARCI

Nessun commento:

Posta un commento