giovedì 24 marzo 2011

Il Partito comunista di Viterbo in collaborazione con i circoli provinciali di Viterbo Arci e Anpi e Associazione fata morgana presentano:



CONFINE ORIENTALE ITALIANO,

OCCUPAZIONE FASCISTA DEI BALCANI



Manifestazione che si terrà alla Sala Gatti di Viterbo in Via Macel Gattesco dal 25 marzo al 3 aprile 2011:

"Di fronte ad una razza inferiore e barbara come la slava, non si deve seguire la politica che dà lo zuccherino, ma quella del bastone. I confini dell'Italia devono essere il Brennero, il Nevoso e le Dinariche: io credo che si possano sacrificare 500.000 slavi barbari a 50.000 italiani"
Benito Mussolini, Trieste, 1920

Venerdì 25 marzo, ore 17.00
Inaugurazione della mostra:
"Testa per dente", crimini fascisti in Jugoslavia, 1941-1945 alla presenza dell'autore Paolo Consolaro (Pol Vice).
A seguire musica dei Balcani con i Gadje Niglos

Sabato 26 e domenica 27 marzo, ore 16.00-17.30
Seminario di danze slave a cura di Maria Vittoria Bosco

Venerdì 1° Aprile ore17.00
Crimini di guerra in Jugoslavia, per una storia fuori dal mito
Incontro con:
Davide Conti (fondazione Lelio Basso - sezione internazionale, Roma)
Alessandra Kersevan (gruppo Resistenza storica, Udine)
Per l'occasione Conti presenta il suo ultimo libro Criminali di guerra italiani; Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra; Odradek, Roma, 2011.

sabato 2 aprile ore 17.00
il carattere internazionalista della Resistenza nei Balcani e in Italia
Andrea Martocchia (Onlus Coordinamento nazionale per la Jugoslavia) presenta il suo libro Partigiani italiani nella Resistenza jugoslava (1943-45),
di seguito sono previste interviste a Rosario Bentivegna, Zarko Besenghi, Avio Clementi e allo storico Davide Conti.

Le visite sono su prenotazione al numero 3387222658
Orario mostra: 17.00-20.00
L'ingresso della mattina è riservato alle scuole.

Nessun commento:

Posta un commento